Il credito d'imposta per la "formazione 4.0"

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

La legge di bilancio 2020 ha previsto un credito d’imposta per tutte le aziende che fanno formazione ai loro dipendenti su materie che facilitano la digitalizzazione dei processi aziendali, l’efficienza delle procedure di lavoro, il rapporto uomo macchina e l’internet delle cose. A disposizione un credito d’imposta fino a 3.000 euro “una tantum” per ogni dipendente.

Credito d'imposta "formazione 4.0"

Con i commi 210-217, la legge di bilancio 2020 ha previsto un credito d’imposta per tutte le aziende che fanno formazione ai loro dipendenti su materie che facilitano la digitalizzazione dei processi aziendali, l’efficienza delle procedure di lavoro, il rapporto uomo macchina e l’internet delle cose.

La misura è volta a sostenere le imprese nel processo di trasformazione tecnologica e digitale creando o consolidando le competenze nelle tecnologie abilitanti necessarie a realizzare il paradigma 4.0.

Il credito d’imposta è riconosciuto in misura del:

  • 50% delle spese ammissibili e nel limite massimo annuale di € 300.000 per le micro e piccole imprese
  • 40% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di € 250.000 per le medie imprese
  • 30% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di € 250.000 le grandi imprese.

Ci risulta che la normativa consente di UTILIZZARE un credito d’imposta fino a 3.000 euro “una tantum” per ogni dipendente FULL-TIME, a partire dagli F24 del 16.01.2021, fino ad un massimo, come sopra indicato, di 300.000,00 euro ad Azienda.

Un’azienda con 30 dipendenti può pertanto usufruire di un credito totale di 90.000 € (3.000€ x 30 persone) da utilizzare a riduzione del pagamento di tasse e contributi, comprese le eventuali rateizzazioni con Inps ed Equitalia (per la parte fiscale) a partire dal 16.01.2021.

Come indicato nella pagina del MISE, per ottenere il credito d’imposta nel caso in cui le attività di formazione siano erogate da soggetti esterni all’impresa, è necessario commissionarla ad un ente che disponga di un programma di formazione strutturato in compatibilità con le direttive MISE.

Come fare

La prima cosa da fare è verificare se l'azienda ha i requisiti necessari per accedere a quanto previsto dalla normativa e, ovviamente, capire quale possa essere l'entità del credito potenzialmente fruibile e spendibile.

Ciò è possibile anche tramite una società di consulenza nostra partner che si è offerta di erogare ai nostri clienti una consulenza gratuita di orientamento.

La documentazione da fornire sarà molto semplice:

  • Visura camerale aggiornata,
  • lul 2020
  • tutte le buste paga dipendenti di ogni mese 2020.

La stessa società, una volta fatte queste verifiche, predisporrà la pratica ed attiverà il programma di formazione ai dipendenti con le prescrizioni del MISE tramite un portale su internet.

Vuoi sapere se puoi accedere al credito d'imposta Formazione 4.0? CLICCA QUI

Contattaci

I dati ricevuti tramite questo modulo saranno trattati conformemente al GDPR (privacy) esclusivamente per rispondervi.