Vuoi donare le quote dell'azienda ed evitare problemi al donatario?

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Con "Donation No Problem Quote Societarie" DUAL completa gli strumenti a tutela dei terzi acquirenti di beni di provenienza donativa che oggi possono essere garantiti contro il pregiudizio di una azione di riduzione o restituzione operato da legittimario danneggiato dall’atto di donazione.

La tutela della compravendita di quote societarie di provenienza donativa!

Quando le quote di una società derivano da un atto di donazione c’è spesso il rischio che il bene possa in seguito essere rivendicato da un erede (il cosiddetto legittimario): la persona che ha ricevuto in dono il bene (il cosiddetto donatario) potrebbe così esser oggetto di un’azione (nei dieci anni successivi al decesso del donante o sino a vent'anni dopo la donazione) che lo obbliga a restituire il bene o a rimborsare l’avente diritto.

Tale alea comporta conseguentemente notevoli difficoltà di rivendita (o anche di locazione) del bene ricevuto in donazione: non solo l’acquirente interessato tenderà ad evitare il rischio (o cercherà di farsi scontare notevolmente il prezzo), ma anche la Banca potrà rifiutarsi di erogare il finanziamento per l’acquisto.

Per risolvere tutte queste situazioni, tutelando così gli interessi economici di venditori, acquirenti e banche, sono disponibili due soluzioni assicurative di Liberty Mutual Insurance Europe (Compagnia che vanta il rating “A+” - Strong - di Standard & Poors).

DUAL Donation No Problem” - Garantisce dal rischio economico e finanziario conseguente all'azione di restituzione esercitabile, da parte di un legittimario, relativamente a uno o più immobili, sito in Italia, di provenienza donativa.

DUAL Donation No Problem Quote Societarie” - Dedicato alle transazioni di quote di una o più società con sede legale in Italia, di provenienza donativa.

Vuoi saperne di più? Compila il form di contatto CLICCANDO QUI.

La disciplina delle donazioni nella legislazione italiana

Come noto la donazione è un contratto consensuale tra due parti a carattere gratuito attraverso il quale un soggetto (il donante) trasferisce la proprietà di un bene ad un altro (il donatario).

Oggetto della donazione possono essere tutti i beni presenti nel patrimonio del donante.

Anche le quote/azioni di Società possono quindi essere oggetto di donazione, anzi costituiscono una delle modalità più frequenti attraverso cui gli imprenditori realizzano il passaggio generazionale delle imprese a favore dei famigliari.

Il nostro ordinamento prevede tuttavia degli istituti per evitare che siamo lesi i diritti ereditari dei congiunti più stretti indicati dalla legge, i cosiddetti “Legittimari” (coniuge; figli legittimi, legittimati, adottivi, naturali, e, in mancanza di figli, gli ascendenti). Nei casi in cui è stata effettuata una donazione casi ciascun legittimario può agire per ottenere la sua quota spettante proponendo la cosiddetta azione di riduzione o l'azione di restituzione del bene che, se accolte, impongono al donatario di restituire, in tutto o in parte, il bene o il relativo controvalore monetario, ricevuto in donazione, con tutte le immaginabili conseguenze per il terzo acquirente nel caso in cui il bene sia stato venduto.

Vuoi saperne di più? Compila il form di contatto CLICCANDO QUI.

COSA OFFRE LA POLIZZA

Il valore della PROPRIETÀ' (alla data del CLOSING), se essa è restituita ai sensi dell'Articolo 563 del Codice Civile, ovvero la somma di denaro - non superiore al valore indicato nel precedente punto - dovuta al legittimario leso in alternativa alla restituzione della PROPRIETÀ' assicurata a seguito dell'esercizio dell'azione di restituzione ex Articolo 563 del Codice Civile.

CHI TUTELA LA POLIZZA

La polizza tutela il terzo acquirente a titolo oneroso di un bene immobile o di quote societarie, di provenienza donativa (ovvero il titolare di una garanzia reale volontaria e/o di diritti reali di godimento sul bene) contro il pregiudizio patito a seguito della promozione di una fondata azione di restituzione da parte di un terzo legittimario danneggiato dall'atto di donazione.

La polizza non tutela in nessun caso il donatario. In particolare non è una polizza a tutela dell'azione di riduzione che deve precedere l'azione di restituzione, né tutela il donatario delle conseguenze dell'escussione preventiva del patrimonio del medesimo a seguito dell'azione di riduzione, né tutela il terzo conduttore dell'immobile, se il contratto locativo è stipulato direttamente con il donatario.

Vuoi saperne di più? Compila il form di contatto CLICCANDO QUI.

CHI È IL POTENZIALE CONTRAENTE DELLA POLIZZA

  • La persona fisica o giuridica che sottoscrive la polizza pagando il premio al fine di tutelare il beneficiario dall'eventuale azione di restituzione delle quote/azioni di provenienza donativa.
  • Può essere contraente: il donante, il donatario, il terzo acquirente, l'istituto di credito erogante il finanziamento per l'acquisto dell’immobile o delle quote/azioni societarie oggetto di donazione.

CHI È IL BENEFICIARIO DELLA POLIZZA

  • Il terzo, persona fisica o giuridica, che acquisisce a titolo oneroso la proprietà del bene donato, ovvero che vanti su detto bene diritti reali di garanzia volontaria, ivi compresi i soggetti ai quali sia stata successivamente trasferita la proprietà.
  • Il beneficiario diretto della presente polizza non potrà mai essere il donatario né il donante (v. sopra “Chi tutela la polizza”).

QUAL È IL PERIODO DI COPERTURA DELLA POLIZZA

  • Fino al momento in cui sia esperibile l'azione di restituzione nei confronti della proprietà.
  • Fino al momento dell'estinzione del mutuo nel caso in cui il beneficiario sia il soggetto mutuante.

Vuoi saperne di più? Compila il form di contatto CLICCANDO QUI.

Contattaci

I dati ricevuti tramite questo modulo saranno trattati conformemente al GDPR (privacy) esclusivamente per rispondervi.