Piani individuali di risparmio - PIR

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

I Piani Individuali di Risparmio (Pir) a lungo termine rappresentano una nuova forma di risparmio fiscalmente incentivato. Sono "contenitori" - fondi comuni, polizze Vita, gestioni patrimoniali - volti a canalizzare flussi finanziari verso le piccole imprese italiane e dunque per sostenere lo sviluppo economico del Paese. 

PIR: un'ottima opportunità d'investimento?

I Piani Individuali di Risparmio (PIR) introdotti con la legge di Stabilità 2017 sono strumenti di investimento di medio e lungo periodo dedicati ai piccoli investitori privati.

Offrono ottime opportunità grazie all’azzeramento dell’aliquota d’imposta sulle plusvalenze.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEL PIR

Il gestore di un PIR è libero di investire in diversi strumenti finanziari (es. azioni, obbligazioni, quote di fondi di investimento ed anche conti correnti bancari) ma ha un "vincolo di diversificazione": almeno il 70% delle risorse raccolte deve esser destinato a strumenti finanziari emessi da imprese con una stabile organizzazione in Italia ed almeno il 30% (di questo 70%) deve confluire in strumenti finanziari emessi da aziende di dimensioni minori (PMI). In ultimo, sempre a tutela del risparmiatore, un "vincolo di concentrazione" impone che non più del 10% del PIR possa essere destinato a strumenti dello stesso emittente.

Vuoi saperne di più? CONTATTACI

DURATA DEL PIR

La normativa prevede che per godere del vantaggio fiscale vi sia un periodo minimo di 5 anni in cui deve esser mantenuto il PIR; in caso di più versamenti fatti nel PIR, tale periodo decorre a partire da ogni versamento.

E’ comunque possibile disinvestire prima di tale periodo ma in questo caso si applicheranno le ordinarie imposte sui redditi percepiti dell'investitore.

QUANTO SI PUO' INVESTIRE

È possibile investire fino a un massimo di 30.000 euro annui e comunque non oltre il tetto massimo di 150.000 euro per tutta la vita dell'investimento.

E' possibile sottoscrivere un PIR una sola volta nella vita anche se non ci sono limiti di tempo sulla sua detenzione.

NOTA: su quest’ultimo punto fare attenzione alle informazioni in rete che non sempre sono corrette!
Vuoi saperne di più? CONTATTACI

VANTAGGIO FISCALE DEL PIR

L'investitore in un PIR otterrà un abbattimento di tutto il carico fiscale: non pagherà quindi tasse su capital gain, dividendi, successione e donazioni grazie al completo azzeramento dell’aliquota d’imposta sulle plusvalenze. Si tratta quindi di un risparmio del 12,5% per i titoli di Stato e del 26% per azioni e altre obbligazioni.

CHI PUO' INVESTIRE IN UN PIR?

I PIR si rivolgono esclusivamente alle persone fisiche e sono individuali (quindi non cointestabili).

Vuoi saperne di più? CONTATTACI

CONVIENE INVESTIRE IN UN PIR?

Il vantaggio principale offerto a chi investe nei PIR è la completa esenzione fiscale sulle somme investite: il PIR è sicuramente un’opportunità d’investimento da valutare.

MA... IN QUALE PIR INVESTIRE?

Il mercato offre una moltitudine di PIR: è fondamentale effettuare una scelta attenta del prodotto giusto per godere sì del vantaggio fiscale ma… IN TUTTA SERENITÀ!

Vuoi saperne di più? CONTATTACI

Contattaci

I dati ricevuti tramite questo modulo saranno trattati conformemente al GDPR (privacy) esclusivamente per rispondervi.