Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Dicembre 2013: nuove fiscalità sulle polizze vita 2014. Per meglio comprendere gli effetti sui limiti di detrazione delle polizze vita introdotti il mese scorso (novembre 2013) attraverso la conversione in legge del “Decreto IMU” e che saranno applicati sulle detrazioni per l’anno corrente e poi dal 2014, ecco un breve riassunto.

Dicembre 2013: nuove fiscalità sulle polizze vita 2014

Per meglio comprendere gli effetti sui limiti di detrazione delle polizze vita introdotti il mese scorso (novembre 2013) attraverso la conversione in legge del “Decreto IMU” e che saranno applicati sulle detrazioni per l’anno corrente e poi dal 2014, ecco un breve riassunto.

Detraibilità relativa all’anno di imposta 2013 (con effetto quindi retroattivo):
  • 19% su un premio massimo di Euro 630,00 per l'anno 2013;
Detraibilità relativa all’anno di imposta 2014 e successivi:
  • 19% su un premio massimo di 530,00 euro a decorrere dall'anno 2014;
  • 19% su un premio massimo di 1.291,14 euro a decorrere dall'anno 2014 limitatamente ai premi per assicurazioni aventi per oggetto il rischio di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana (le polizze LTC, Long Term Care), al netto dei premi aventi per oggetto il rischio di morte o di invalidità permanente.

Tali limiti sono riferiti alle polizze:

  • sulla vita
  • contro gli infortuni

stipulate o rinnovate entro il 31/12/2000.

Alle polizze, stipulate a partire dal 01/01/2001, solo per i premi relativi alle assicurazioni aventi per oggetto:

  • il rischio di morte
  • l'invalidità permanente non inferiore al 5% da qualsiasi causa derivante
  • il rischio di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana (polizze L.T.C.*)

*   il descritto nuovo regime di detraibilità dei premi pagati a fronte di coperture LTC non ha alcun impatto relativamente alla disciplina dei contributi e dei premi versati alle forme pensionistiche complementari e alle forme pensionistiche individuali a fronte delle coperture LTC accessorie fornite nel rispetto dello statuto o del regolamento; ricordiamo in proposito che la relativa disciplina agevolativa si fonda sul principio dell'attrazione di tali contributi e premi nel regime proprio della previdenza complementare, come espressamente affermato dalla circolare dell'Agenzia delle entrate n. 29/E del 20 marzo 2001. (Fonte: Ania – Circolare del 13 Novembre 2013).

 

Per meglio comprendere i criteri di applicazione dei due diversi limiti di detraibilità previsti dall’anno 2014, portiamo qui di seguito alcuni esempi esplicativi.

Esempio n. 1

Un contraente ha due coperture assicurative:

  1. Una polizza TCM per cui viene versato un premio di Euro 700 e
  2. Una seconda polizza TCM, il cui premio è pari a Euro 250

A fronte di premi pagati per un totale di Euro 950, il premio detraibile sarà comunque pari alla soglia di detraibilità massima di Euro 530, a cui applicare l’aliquota del 19% (per un risparmio effettivo pari a Euro 100,70).

Esempio n. 2

Un contraente ha due coperture assicurative:

  1. Polizza TCM per cui viene versato un premio di Euro 900
  2. Polizza LTC, il cui premio è pari a Euro 700

Il premio detraibile si comporrà delle due seguenti componenti:

  • Il limite di detraibilità riferibile al solo premio TCM è Euro 530 (pari alla soglia massima).
  • L’ulteriore beneficio riservato ai premi LTC, in misura non superiore alla differenza tra 1.291,14 e 530 Euro, ovvero: 1.291,14 – 530 = 761,14
    In questo caso l’importo detraibile per la componente LTC sarà l’intero premio di Euro 700 (poiché inferiore al plafond massimo calcolato sopra).

In totale, quindi, il premio detraibile sarà pari a Euro 530 più Euro 700, cioè Euro 1.230, a cui applicare l’aliquota del 19% (per un risparmio effettivo pari a Euro 233,70).

Esempio n. 3

Un contraente ha due coperture assicurative:

  1. Polizza TCM per cui viene versato un premio di Euro 400
  2. Polizza LTC, il cui premio è pari a Euro 300

Il premio detraibile si comporrà delle due seguenti componenti:

  • L’importo di detraibilità riferibile al solo premio TCM sarà l’intero premio di Euro 400 (poiché inferiore alla soglia massima).
  • L’ulteriore beneficio riservato ai premi LTC, in misura non superiore alla differenza tra 1.291,14 e 400 Euro, ovvero 1.291,14 e 400 e 400 Euro, ovvero 1.291,14 – 400 = 891,14
    In questo caso l’importo detraibile per la componente LTC sarà l’intero premio di Euro 300 (poiché inferiore al plafond massimo calcolato sopra).

In totale, quindi, il premio detraibile sarà pari a Euro 400 più Euro 300, cioè Euro 700, a cui applicare l’aliquota del 19% (per un risparmio effettivo pari a Euro 133,00).

Esempio n. 4

Un contraente ha due coperture assicurative:

  1. 1. Polizza TCM per cui viene versato un premio di Euro 1.000 e
  2. 2. Polizza LTC, il cui premio è pari a Euro 1.000

Il premio detraibile si comporrà delle due seguenti componenti:

  • Il limite di detraibilità riferibile al solo premio TCM è Euro 530 (pari alla soglia massima).
  • L’ulteriore beneficio riservato ai premi LTC, in misura non superiore alla differenza tra 1.291,14 e 530 Euro, ovvero 1.291,14 – 530 = 761,14
    In questo caso l’importo detraibile per la componente LTC sarà Euro 761,14 (avendo raggiunto il massimo plafond consentito).

In totale, quindi, il premio detraibile sarà pari a Euro 530 più Euro 761,14, cioè Euro 1.291,14, a cui applicare l’aliquota del 19% (per un risparmio effettivo pari a Euro 245,32).

 

Hai un dubbio? Ne vuoi sapere di più?

Chiamaci allo 051-255.988 oppure clicca Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per inviarci i tuoi dati ed essere ricontattato da un nostro incaricato.

 

Contattaci

I dati ricevuti tramite questo modulo saranno trattati conformemente al GDPR (privacy) esclusivamente per rispondervi.