Le 13 scuse del mancato pagamento (piccola guida Atradius aggiornata)

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Le 5 scuse del mancato pagamento aggiornate... a 13! La piccola guida Atradius per il recupero dei Crediti Commerciali mostra il cambiamento di posizione in classifica di alcune scuse: "Non abbiamo ricevuto/ Abbiamo smarrito la fattura" balza al primo posto ma è entrata in classifica la scusa "Abbiamo problemi di flusso di cassa / Siamo insolventi". Conoscere le scuse dei clienti ed aver fornito all'amministrazione una lista di risposte consente di gestirle ed è fondamentale per evitare di diventare le vittime di queste tattiche per guadagnare tempo.

La piccola guida Atradius per il recupero dei Crediti Commerciali si aggiorna

Le 5 classiche scuse del cliente che non ha pagato le fatture scritte nella prima guida Atradius che abbiamo pubblicato nel lontano 2013 diventano oggi 13!

Le scuse che seguono sono tra le più diffuse utilizzate da aziende di qualunque settore.

È importante evitare di diventare le vittime di queste tattiche per guadagnare tempo. Per riuscirci, è utile preparare delle risposte per gestire le scuse dei clienti e riportarli sulla strada giusta affinché effettuino i pagamenti.

Scusa 1 (ex 3° posto)

Non abbiamo ricevuto/ Abbiamo smarrito la fattura

Dire al cliente che riceverà immediatamente una copia della fattura tramite e-mail o il metodo di comunicazione che preferisce. Dopodiché, contattarlo, preferibilmente al telefono, per verificare che abbia ricevuto la fattura e invitarlo a pagare entro pochi giorni.

Scusa 2 (new entry)

Il nome/ l'indirizzo/ l'importo/ ecc. sulla fattura non sono corretti.

Verificare quanto sostiene il cliente. Se la fattura è effettivamente errata, modificarla e indicare una nuova data di scadenza (preferibilmente la data della modifica). Quindi inviare la fattura tramite e-mail al cliente, chiamarlo per verificare che sia corretta e invitarlo a pagare prontamente.

Scusa 3 (ex 4° posto)

Il computer è rotto. 

Chiedere al cliente quando spesso si verifica questo problema e come lo gestisce. Chiedergli poi di trovare insieme una soluzione affinché possa effettuare il pagamento.​

Vuoi sapere come proteggere al meglio i tuoi crediti commerciali? CLICCA QUI

Scusa 4 (new entry)

Effettuiamo i pagamenti soltanto in una data fissa ogni mese / Non effettueremo alcun pagamento fino al mese prossimo.

Negoziare con il cliente un metodo standard per fissare i termini di pagamento. Quindi chiedergli conferma scritta dei termini negoziati per evitare simili situazioni in futuro.

Scusa 5 (posizione stabile)

Siamo in attesa di un pagamento da un cliente importante / Possiamo pagare soltanto dopo che il cliente ci avrà pagato.

Chiedere al cliente i dettagli del debitore (come nome e indirizzo) e quando ritiene che riceverà il pagamento. È possibile negoziare un piano di pagamento immediato oppure richiedere il pagamento dell'intero importo in un secondo momento. A ogni modo, dire al cliente che ci si aspetta che tenga fede all'impegno di pagamento e che si è decisi affinché il pagamento venga onorato.

Scusa 6 (ex 2° posto)

La persona che autorizza i pagamenti non è in sede. / Non c'è nessuno che firmi gli assegni. 

Questa è la scusa più usata in estate e durante i giorni di festa nazionale. È possibile chiedere al cliente quando la persona incaricata tornerà, quindi richiamare per analizzare la fattura insieme, menzionando come gestire meglio i pagamenti in futuro. Oppure è possibile chiedere al cliente chi è la persona che si occupa nel frattempo di pagare gli stipendi e le utenze e convincere tale persona a pagare la fattura insoluta.

Vuoi sapere come proteggere al meglio i tuoi crediti commerciali? CLICCA QUI

Scusa 7 (ex 1° posto)

L'assegno è già stato già inviato. / La fattura è già stata pagata.

Chiedere al cliente gli estremi del pagamento, ad esempio una ricevuta, la data del pagamento e chi lo ha approvato. Se non è stato fatto alcun pagamento, non saprà rispondere a queste domande. In questo caso, chiedere un pagamento immediato tramite bonifico bancario.

Scusa 8 (new entry)

Le merci/ i servizi non sono stati forniti. / Le merci/ i servizi non sono risultati soddisfacenti.

È importante non lasciarsi distrarre dalle contestazioni. È necessario chiarire la situazione e negoziare con il cliente i termini di pagamento, quindi confermare i termini per iscritto affinché si abbia una prova in caso di necessità, così il cliente avrà più difficoltà a ritrattare i termini di pagamento.

Scusa 9 (new entry)

Abbiamo problemi di flusso di cassa / Siamo insolventi.

Negoziare con il cliente un piano di pagamento realistico che includa un pagamento parziale immediato. È importante specificare il piano di pagamento in un contratto firmato dall'azienda e dal cliente. Lo scopo è assicurarsi che il cliente tenga fede agli impegni presi e si attenga al piano di pagamento.

Vuoi sapere come proteggere al meglio i tuoi crediti commerciali? CLICCA QUI

E infine le "Scuse Insolite"

Atradius ha sentito anche queste altre scuse. Le probabilità che vengano utilizzate non sono alte, ma se i clienti dovessero servirsene, è una buona idea avviare un'attività di recupero crediti più incisiva.

Scusa 10

Il debito non è valido perché la mia ex moglie è scappata con la carta di credito aziendale. 😁

Scusa 11

Sono appena tornato da una vacanza da sogno. È costata più del previsto, quindi non ho più il denaro per pagare. 🙄

Scusa 12

Vorrei pagare, ma tutte le fatture erano nella valigetta che mi hanno rubato. 😂

Scusa 13

Mia moglie è stata rapita e ho bisogno di denaro per pagare il riscatto. 🤣🤣🤣

Naturalmente queste tecniche sono utili per il recupero "bonario", ma qualora l'insolvenza si protragga, si dovrà ricorrere a metodi più incisivi...

Se è troppo dispendioso in termini di tempo gestire le scuse dei clienti che pagano in ritardo o se gli sforzi precedenti sono stati vani e non si è riusciti a ricevere il pagamento, è consigliabile valutare di chiedere assistenza esterna.Un'agenzia di recupero crediti professionista e dotata di esperienza che applica i giusti metodi può incoraggiare i clienti a pagare senza compromettere i rapporti commerciali.

Pico Adviser Group ha realizzato un accordo di collaborazione con Atradius Collections che offre la possibilità di utilizzare Agorà, il suo nuovo portale completamente automatizzato per il recupero dei crediti Italia ed estero. Agorà è dedicato a tutte le PMI: utilizzo intuitivo del portale, preventivi immediati e trasparenti, monitoraggio costante dei singoli casi, recupero crediti in Italia e all'estero, recupero stragiudiziale o possibilità di insinuare procedure concorsuali.

Ne parliamo QUI.

Chi invece è assicurato avrà già pagato un premio alla compagnia credito che gestirà in toto il recupero e avrà comunque garantito, in caso di esito negativo, il rimborso di una parte molto sostanziosa del credito: tipicamente fra l'80 e il 90%. Non solo: il rimborso avverrà a una data certa, prestabilita dalle condizioni contrattuali della polizza.

Pico Adviser conosce da trent'anni il mercato delle polizze credito e con la semplice compilazione di un modulo di raccolta delle informazioni preliminari fornisce un'indicazione dei costi complessivi forniti dalle Compagnie che operano in questo settore e, soprattutto, una panoramica sulle differenze fra una e l'altra.

Questo è fondamentale perchè non è solo il prezzo che conta in una polizza credito: ciò che fa la differenza è la competenza e la specializzazione di una Compagnia piuttosto che un'altra nel settore e per il mercato in cui opera l'azienda che intende assicurarsi.

Meglio affidarsi all'esperienza di Pico Adviser che indica al cliente la scelta giusta per lui, piuttosto che scoprire in corso d'opera di aver acquistato un prodotto poco efficace per le proprie esigenze!

Siete già assicurati con il credito? Volete saperne di più sulla vostra attuale polizza e capire se eventualmente ci sono punti di miglioramento nella soluzione che avete adottato?

Come fare? Molto semplice: chiamarci allo 051-255.988 oppure compillare il form per inviarci i vostri dati ed essere ricontattati da un nostro incaricato.

Se invece non avete la polizza ma siete interessati a valutare e confrontare le soluzioni disponibili sul mercato per la vostra Azienda potete compilare il form qui di seguito.

Bastano solo pochi dati e 5 minuti del vostro tempo per conoscere uno strumento a salvaguardia dell'azienda: compila il form qui sotto!

Quali sono le esigenze della tua Azienda? Vuoi capire se la polizza crediti fa per te?
Pico Adviser Group è un broker specializzato che si occupa di Credito Commerciale dal 1992 e conosce perfettamente l’offerta di tutte le Compagnie e sa rispondere a tutte le tue domande per indicarti la soluzione più “giusta” per la tua Azienda.

CLICCA QUI per una PRE-ANALISI DI FATTIBILITA' della POLIZZA CREDITI.

Bastano solo pochi dati per ottenere da Pico Adviser una valutazione di fattibilità e di costi, investi solo 5 minuti del tuo tempo per conoscere uno strumento a salvaguardia dell'azienda.
A    Oggetto    Inviato    Dimensione    Categorie   
    Polizza RC Professionale Organismi di Conciliazione DM 180    Nessuna    974 KB       

Contattaci

I dati ricevuti tramite questo modulo saranno trattati conformemente al GDPR (privacy) esclusivamente per rispondervi.