TitleDescriptionKeywordsGeneratorRobots

Easy Frontend SEO







Notice: Entered data will also be saved into the core tables!

Atradius: i settori chiave in Italia nel 2020/2021

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Con il nuovo report Trade Sector Snapshots Atradius analizza le performance dei 14 mercati più importanti in 33 Paesi durante il periodo della pandemia di COVID-19 ed il relativo impatto. Nel complesso Atradius ha rilevato una generale difficoltà delle imprese nei vari settori a far fronte ai vari pagamenti, ciò aggravato anche dal secondo lockdown e le relative chiusure che sono tutt'ora in atto.

Come sono andati (e come andranno) i mercati chiave nel 2020/2021?

Nel Trade Sector Snapshots di Febbraio 2021 Atradius ha analizzato l'andamento dei settori nei 14 mercati chiave e l'impatto su di essi della pandemia di COVID-19.

Sulla base delle valutazioni dei sottoscrittori Atradius, i Sector Performance Snapshots presentano le sintesi del rischio di credito e delle prestazioni aziendali in 14 settori principali in oltre 30 Paesi. Per fornire previsioni di facile accesso, in ogni riepilogo di settore gli analisti di Atradius attingono ad indicatori chiave di performance e benchmark di settore che vanno dalle pratiche di pagamento alle prospettive economiche.

Di seguto la situazione rilevata da Atradius relativa all'Italia.

Settore Agricoltura

Il settore è rimasto fortemente influenzato dal blocco delle attività nel primo semestre del 2020 soffrendo per la mancanza di lavoratori stagionali stranieri e per la difficoltà nei trasporti. La situazione si è poi aggravato durante l'estate per le condizioni metereologiche avverse e per la diminuizione dei prezzi per i prodotti agricoli. Con una diminuizione stimata nel 2020 del 0,6% Atradius stima un ulteriore contrazione del 0,5% nel 2021.

Settore Automotive/ Trasporti

Il 2020 a seguito di un peggioramento globale delle vendite di autovetture e veicoli commerciali, che ha portato a gravi tensioni di liquidità e carenze di cassa per i produttori di automobili con una contrazione stimata del 24% durante l'ultimo anno. I margini, già sotto pressione prima dello scoppio del coronavirus, a causa delle vendite deludenti nel 2019, sono aspettati di diminuire ulteriormente a seguito del passaggio dai motori a combustione verso la mobilità elettrica. Dopo un primo rimbalzo della produzione e della domanda a settembre 2020 la performance è peggiorata nuovamente a novembre a causa del secondo blocco e seppur Atradius preveda un moderato rimbalzo nel 2021, ci si aspetta probabili fallimenti nel corso dell'anno.

Settore Chimico/ Farmaceutico

Anche il settore farmaceutico ha subito un calo della domanda a seguito del crollo dei vari settori come quello automobilistico, si stima una contrazione nel solo 2020 del 7,5% seguita da un rimbalzo nel 2021 del 4% aiutato anche dalla crisi sanitaria. Per ciò il rischio di mancati pagamenti rimane pressochè basso.

Vuoi sapere come proteggere al meglio i tuoi crediti commerciali? Compila il form di contatto CLICCANDO QUI

Settore Costruzioni

Negli ultimi due anni, l'industria è stata negativamente influenzata dalla debole performance dell'economia italiana; in particolare l'edilizia ha risentito della scarsa domanda, della forte concorrenza, dell'incertezza sulla futura capacità di spesa degli enti pubblici e del loro comportamento di pagamento inadeguato. Gli investimenti nelle costruzioni sono diminuiti del 9% nel 2020, ma si prevede un rimbalzo dell'8% nel 2021. Non si prevede alcun aumento significativo delle insolvenze anche a seguito del fallimento negl'ultimi due anni di grandi imprese del settore.

Settore Beni di consumo durevole

Il consumo privato di beni durevoli ha sofferto particolarmente i vari blocchi di quest'anno aggravando la forza finanziaria di molte imprese del settore. Atradius stima infatti una contrazione nel 2020 del valore aggiunto del 19% a cui seguirà una leggera ripresa nel 2021 del 4%. Seppur le vendite avevano subito un leggero rimbalzo nel terzo trimestre del 2020 ciò non è bastato a stabilizzare la situazione, aggravata sia dai nuovi lockdown, sia dal deterioramento della fiducia dei consumatori, dovuta anche da un aumento dei licenziamenti.

Le insolvenze potrebbero iniziare ad aumentare nel primo semestre del 2021, momento in cui vi è la scadenza delle misure fiscali a sostegno delle famiglie e delle imprese.

Settore Elettronico / ICT

Nel primo semestre del 2020, le vendite sono peggiorate a causa della chiusura delle attività a seguito del primo lockdown. Nel frattempo però alcuni segmenti hanno beneficiato della crescente digitalizzazione causata dalla forte espansione del lavoro a distanza e dell'e-learning. Il valore aggiunto del settore è previsto aumentare di circa l'1% nel 2021.

Vuoi sapere come proteggere al meglio i tuoi crediti commerciali? Compila il form di contatto CLICCANDO QUI

Settore Servizi finanziari

Il settore è fortemente influenzato dall'andamento negativo dell'economia globale, che causando maggiori difficoltà finanziarie a famiglie ed imprese ha determinato un aumento dei prestiti in sofferenza e una diminuizione dei profitti per l'intero settore. Nel 2021 Atradius stima una diminuizione del valore aggiunto del 3,5%.

Settore Alimentare

A causa delle rinnovate misure di blocco da novembre 2020, un gran numero di imprese continua a risentire della nuova chiusura di diversi canali di distribuzione. Le più colpite sono state ristoranti e bar. L'impatto negativo sulla distribuzione della ristorazione canale ha avuto un impatto sull'intera industria alimentare, che operava già su margini sottili prima della pandemia. Mentre il numero di ritardi di pagamento è aumentato nel primo semestre del 2020, c'è stato un lieve miglioramento nel terzo trimestre, per i benefici effetti della stagione estiva sulla liquidità delle imprese. Tuttavia Atradius prevede che i ritardi nei pagamenti aumenteranno di nuovo nel primo semestre del 2021 e la situazione di insolvenza peggiorerà a seguito delle nuove misure restrittive.

Settore Ingegneristico

Il settore dell'ingegneria ha registrato ottimi risultati negli ultimi 2 anni, ma a seguito del forte calo degli ordini e della produzione la sua performance nel 2020 ha subito un forte calo con una contrazione del settore stimata del 16%. Nel 2021 è previsto un rimbalzo con un aumento del valore aggiunto del 11% anche se questa stima è fortemente influenzata da come andrà la domanda di altri settori chiave come l'automobilistico e quello dell'energia.

Vuoi sapere come proteggere al meglio i tuoi crediti commerciali? Compila il form di contatto CLICCANDO QUI

Settore Metalli

Nel 2020 i produttori e commercianti di metalli hanno sofferto a causa del deterioramento della domanda da parte dei principali settori acquirenti (automobilistico, edile e macchine). Si stima che il valore aggiunto dei metalli sia diminuito del 14% nel 2020. La solidità finanziaria delle imprese si è seriamente deteriorata e i ritardi nei pagamenti sono aumentati. Tuttavia secondo Atradius, la situazione dei pagamenti è leggermente migliorata dal quarto trimestre del 2020, e dovrebbe rimanere stabile nel primo semestre del 2021.

Settore industria della carta

I produttori di carta e la stampa sono stati influenzati dall'offerta interruzione della catena nel primo semestre del 2020 e dalla digitalizzazione in corso, con conseguente riduzione della domanda. Il valore aggiunto del settore è stimato  si sia ridotto del 6,5% nel 2020, con un aumento previsto di appena l'1,5% in 2021. Si stima che il segmento della stampa e dell'editoria si sia contratto di quasi il 12% lo scorso anno. Tutto questo ha portato ad un aumento dei ritardi dei pagamenti nel 2020, è stimato che questa tendenza negativa dovrebbe continuare nel 2021.

Settore Servizi

Come prevedibile i vari lockdown mondiali e il continuo della pandemia durante tutto il 2020 ha portato molti segmenti ha soffrire particolarmente; in particolare sono stati colpiti più durante i segmenti del catering, dell'ospitalità, le agenzie di viaggi (cosi come le compagnie aree). La contrazione di questo settore è stimata essere del 9% nel 2020 (con picchi del 19% per hotel e ristorazione). I ritardi sui pagamenti e le insolvenze, già aumentate durante il 2020, sono previste aumentare ulteriormente almeno per la prima metà del 2021 a causa del secondo lockdown che da novembre sta danneggiando ristoranti, hotel e centri benessere.

Settore Acciaio

Anche il settore dell'acciaio,fortemente influenzato dalla domanda di settori chiave (automobilistico, edile) ha sofferto durante il 2020, la situazione si è poi ulteriomente aggravato dall'aumento del prezzo del ferro. A seguito di una contrazione del 3% nel 2019 si prevede un ulteriore calo nel 2020 del 15%. La solidità finanziaria delle imprese si è gravemente deteriorata, e i ritardi di pagamento sono aumentati nel 2020. Tuttavia, la situazione è leggermente migliorata dal quarto trimestre del 2020 e dovrebbe rimanere piuttosto stabile nel primo semestre del 2021.

Settore Tessile

Già da prima della pandemia i produttori, i grossisti e i dettaglianti soffrivano per la forte concorrenza del settore e per i margini sottili; la situazione si è poi aggravata per il calo della domanda settoriale che, dopo una contrazione del 7% nel 2019, ha portato ad un ulteriore diminuizione stimata del valore aggiunto del 21% nel 2020. I ritardi di pagamento e le insolvenze sono notevolmente aumentati, e le prospettive rimangono fosche, non si prevede un rimbalzo sostanziale di vendite all'orizzonte a causa delle misure di blocco in corso, della contenuta fiducia dei consumatori e dell'alto numero di disoccupati.

CLICCA QUI per visualizzare il Report completo di Atradius

Fonte: Atradius

Quali sono le esigenze della tua Azienda? Vuoi capire se la polizza crediti fa per te?

Pico Adviser Group è un broker specializzato che si occupa di Credito Commerciale dal 1992 e conosce perfettamente l’offerta di tutte le Compagnie e sa rispondere a tutte le tue domande per indicarti la soluzione più “giusta” per la tua Azienda.

CLICCA QUI per una PRE-ANALISI DI FATTIBILITA' della POLIZZA CREDITI.

Bastano solo pochi dati per ottenere da Pico Adviser una prevalutazione di fattibilità e di costi, investi solo 5 minuti del tuo tempo per conoscere uno strumento a salvaguardia dell'azienda.

Contattaci

I dati ricevuti tramite questo modulo saranno trattati conformemente al GDPR (privacy) esclusivamente per rispondervi.