Coface: il settore trasporti in crisi fino al 2022

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Coface pubblica un nuovo studio sul settore dei trasporti a livello mondiale: prevede che prima del 2022 non potrà tornare ai livelli del quarto trimestre del 2019. Anche il trasporto marittimo e ferroviario registrano un forte peggioramento delle attività a livello mondiale ma alcuni mercati (ad esempio il trasporto ferroviario merci tra Cina ed Europa) se la cavano relativamente meglio.

Situazione, focus e contesto

Coface prevede che il settore trasporti non tornerà ai livelli del 4° trimestre 2019 prima del 2022. Nello scenario di base di Coface, il fatturato delle imprese quotate del settore dei trasporti a livello mondiale sarà inferiore del 32% nel 4° trimestre 2020 e del 5% nel 4° trimestre 2021, rispetto al 4° trimestre 2019. Nell’eventualità di una seconda ondata della pandemia nel 3° trimestre 2020, secondo Coface il fatturato risulterebbe in calo del 57% nel 4° trimestre e del 27% nel 4° trimestre 2021.

Focus sul trasporto aereo

Coface fa un focus sul trasporto aereo: il mezzo di trasporto più colpito dalla crisi sanitaria. Tra i 13 settori per cui Coface pubblica le valutazioni del rischio settoriale, il trasporto aereo risulta il più colpito: il fatturato dovrebbe subire un calo del 51% nello scenario di riferimento e del 57% nell’ipotesi di una seconda ondata di COVID-19 nel 3° trimestre 2020.

Secondo la IATA (International Air Transport Association), ad aprile 2020 il traffico aereo è diminuito del 94% su base annua.

Vuoi proteggere la tua azienda dal rischio credito? CLICCA QUI

Ci vorranno ancora diversi anni prima che ritorni al livello pre-COVID. Il crollo dell’attività dei passeggeri ha generato una forte diminuzione della capacità del trasporto aereo di merci dal momento che la maggior parte del carico aereo è trasportato tramite aerei passeggeri nella “stiva” dell’aereo.

Anche i segmenti del trasporto marittimo e ferroviario registrano un forte peggioramento dell’attività a livello mondiale, anche se alcuni mercati (come ad esempio il trasporto ferroviario di merci tra Cina ed Europa) se la cavano relativamente meglio.

Contesto ed interventi

In un contesto in cui il trasporto aereo ha dovuto affrontare la crisi del Boeing 737, sono state messe in atto numerose normative per ridurre l’impatto delle attività del settore dei trasporti sull’ambiente, come: l’Organizzazione Marittima Internazionale (IMO - International Maritime Organization) il cui regolamento IMO 2020, a partire da gennaio, mira a limitare le emissioni di zolfo delle navi, o ancora l’Organizzazione Internazionale dell’Aviazione civile (ICAO - International Civil Aviation Organization) delle Nazioni Unite, che da marzo 2017 ha adottato un nuovo standard sulle emissioni di CO2 degli aeromobili.

Clicca QUI per visualizzare il report Coface

Fonte: COFACE
 
Quali sono le esigenze della tua Azienda? Vuoi capire se la polizza crediti fa per te?
Pico Adviser Group è un broker specializzato che si occupa di Credito Commerciale dal 1992 e conosce perfettamente l’offerta di tutte le Compagnie e sa rispondere a tutte le tue domande per indicarti la soluzione più “giusta” per la tua Azienda.

CLICCA QUI per una PRE-ANALISI DI FATTIBILITA' della POLIZZA CREDITI.

Bastano solo pochi dati per ottenere da Pico Adviser una valutazione di fattibilità e di costi, investi solo 5 minuti del tuo tempo per conoscere uno strumento a salvaguardia dell'azienda.

Contattaci

I dati ricevuti tramite questo modulo saranno trattati conformemente al GDPR (privacy) esclusivamente per rispondervi.