08
Mer, Lug

feed-image

Barometro Coface secondo trimestre 2020

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Peggiorano le aspettative di Coface per l'anno 2020 rispetto a quelle del trimestre passato che si attende ora un calo del PIL mondiale del 4,4%. Malgrado la ripresa attesa nel 2021 (+5,1%), supponendo l’assenza di una 2° ondata dell’epidemia, il PIL rimarrà da 2 a 5 punti in meno rispetto al 2019 negli Stati Uniti, nella zona Euro, in Giappone e nel Regno Unito.

COVID-19: dopo il lockdown, una lenta ripresa.

Alcune settimane dopo le prime misure di allentamento del lockdown, l’attività economica riparte nella maggior parte dei Paesi europei. Gli effetti del confinamento sulla crescita mondiale non saranno annullati dalla ripresa graduale e parziale a cui stiamo assistendo. Essa è rallentata dall’aumento atteso del risparmio precauzionale delle famiglie, dalla cancellazione degli investimenti delle imprese (data l'incertezza sull’evoluzione della pandemia) e le perdite irrecuperabili a livello di produzione in alcuni settori. Le misure adottate dagli Stati (soprattutto in Europa occidentale) hanno contribuito, finora, a mantenere alcune capacità produttive delle imprese, principalmente aumentando l’indebitamento. Si assiste però anche a rinvii in materia di occupazione e i problemi di liquidità delle imprese.

Crescita delle insolvenze

Le insolvenze d’impresa a livello globale dovrebbero aumentare di un terzo rispetto al 2019 entro il 2021. L’incremento delle insolvenze d’impresa dovrebbe colpire, oltre tutte le principali economie avanzate, quali Stati Uniti (+43%), Regno Unito, (+37%), Giappone (+24%), Francia (+21%), Germania (+12%), come già evidenziato nel precedente barometro Coface, anche molte economie emergenti (+44% in Brasile, +50% in Turchia).

Vuoi proteggere la tua azienda dal rischio credito? CLICCA QUI

I settori più in crisi

Coface prende atto dell'aumento dei rischi Paese che porta alla valutazione del declassamento di poco più del 40% delle economie nel mondo. Anche per quanto riguarda i settori, circa il 40% dei 13 settori di attività valutati in 28 Paesi (che rappresentano l’88% del PIL mondiale) sono stati declassati. Nel contesto attuale di crisi di mobilità, i settori più colpiti sono i trasporti, seguiti dall’auto e dalla distribuzione. I settori più resilienti sono, invece, il settore farmaceutico e, in misura minore, agroalimentare e TIC.

Clicca QUI per visualizzare il report Coface

Fonte: COFACE
 
Quali sono le esigenze della tua Azienda? Vuoi capire se la polizza crediti fa per te?
Pico Adviser Group è un broker specializzato che si occupa di Credito Commerciale dal 1992 e conosce perfettamente l’offerta di tutte le Compagnie e sa rispondere a tutte le tue domande per indicarti la soluzione più “giusta” per la tua Azienda.

CLICCA QUI per una PRE-ANALISI DI FATTIBILITA' della POLIZZA CREDITI.

Bastano solo pochi dati per ottenere da Pico Adviser una valutazione di fattibilità e di costi, investi solo 5 minuti del tuo tempo per conoscere uno strumento a salvaguardia dell'azienda.

Contattaci

I dati ricevuti tramite questo modulo saranno trattati conformemente al GDPR (privacy) esclusivamente per rispondervi.