08
Mer, Lug

feed-image

Credendo: aumenta il rischio politico a MLT della Nigeria

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Credendo decide di declassare la Nigeria sul rischio politico a medio-lungo termine della categoria 5 alla 6 (su un massimo di 7): oltre alla bassa capacità di riscossione delle entrate fiscali e all'eccessiva dipendenza da un settore petrolifero instabile, hanno pesato nella decisione anche la fragile situazione politica e i gravi rischi per la sicurezza sul profilo di rischio Paese della Nigeria.

Nigeria, la più grande economia africana subisce un doppio shock

Il settore petrolifero ha rappresentato il 49% delle entrate pubbliche e il 56% degli utili in valuta estera nel 2019. La cattiva gestione e l’evasione di fondi petroliferi hanno reso il Paese particolarmente sensibile al calo di prezzo del petrolio che si è verificato nel marzo 2020, aggravato dallo scoppio dell'epidemia nel Paese (la Nigeria è il secondo Paese più colpito dal covid-19 dell'Africa sub-sahariana). In relazione a ciò, si prevede una contrazione della produzione di petrolio, con un impatto negativo sia sulle esportazioni (di petrolio e rimesse) che sulle importazioni, lasciando il conto corrente in un disavanzo del 3,3% del PIL e facendo risultare le proiezioni sulla crescita del PIL fissate intorno al 2,5% per il 2021 troppo ottimistiche.

La fragilità della situazione politica e delle tensioni nel Paese

Il Paese è attraversato da gravi tensioni etniche e religiose e da una politica interventista che ha attuato restrizioni all'importazione di un numero significativo di merci, controlli sui capitali e interventi diretti da parte della Banca centrale della Nigeria, introdotta sotto la presidenza di Buhari e che probabilmente sarà mantenuta durante il suo secondo mandato. In aggiunta, il governo promuove una visione nazionalistica dell'autosufficienza agricola, che grava sulla crescita del PIL agricolo, mentre il divario di produzione incoraggia le importazioni informali di cibo (contrabbando) e gli aumenti dei prezzi dei prodotti alimentari.

Indebolita anche la posizione fiscale dove si prevede un aggravarsi del disavanzo per il 2020 (6,8% del PIL). La principale debolezza risiede nel rapporto tra entrate governative e PIL estremamente basso, che è tra i più bassi al mondo a causa di un base imponibile molto limitata (non petrolifera) e scarsa capacità istituzionale. Le entrate del governo nel 2019 hanno raggiunto il 7,9% del PIL, ma le previsioni, alla luce della situazione di crisi che caratterizza il Paese, indicano che il livello scenderà al 4,9% nel 2020 e al 5,6% nel 2021.Di conseguenza, i pagamenti di interessi pubblici dovrebbero assorbire uno sbalzo 40,8% delle entrate del 2020. Inoltre, il rapporto debito pubblico/ricavi dovrebbe superare il 700% nel 2020, un livello insostenibile. Presenta inoltre gravi rischi per le obbligazioni di debito interno (18% del PIL nel 2020) in quanto entrate limitate hanno spesso portato a un significativo accumulo di arretrati di pagamento da parte del governo.

Vuoi proteggere la tua azienda dal rischio credito? CLICCA QUI

FMI approva finanziamento rapido di 3,4 miliardi di dollari

Il decifit di finanziamento per il 2020 nella bilancia dei pagamenti della Nigeria dovrebbe essere sostanziale, lasciando il Paese con esigenze finanziarie esterne molto elevate. Le autorità nigeriane sono alla ricerca di assistenza finanziaria e sono impegnate in negoziati con la Banca mondiale, la Banca africana di sviluppo, la Banca islamica di sviluppo e Afreximbank per prestiti a sostegno del bilancio. L'FMI ​​ha approvato uno strumento di finanziamento rapido (RFI) di 3,4 miliardi di dollari per la Nigeria, il suo più grande pacchetto di finanziamenti di emergenza covid-19 finora. Il resto del deficit di finanziamento sarà probabilmente colmato da ulteriori riduzioni delle riserve valutarie. La difesa del tasso di cambio ufficiale della naira esercita un'ulteriore pressione al ribasso sulle riserve valutarie nigeriane. Pertanto, sarà necessaria una maggiore flessibilità del tasso di cambio per far fronte all'impatto della crisi.

Clicca qui di seguito per visualizzare il report Credendo Nigeria: rischio politico MLT declassato da 5 a 6

Fonte: Credendo

Cos'è il Rischio Politico

Quali sono le esigenze della tua Azienda? Vuoi capire se la polizza crediti fa per te?
Pico Adviser Group è un broker specializzato che si occupa di Credito Commerciale dal 1992 e conosce perfettamente l’offerta di tutte le Compagnie e sa rispondere a tutte le tue domande per indicarti la soluzione più “giusta” per la tua Azienda.

CLICCA QUI per una PRE-ANALISI DI FATTIBILITA' della POLIZZA CREDITI.

Bastano solo pochi dati per ottenere da Pico Adviser una prevalutazione di fattibilità e di costi, investi solo 5 minuti del tuo tempo per conoscere uno strumento a salvaguardia dell'azienda.

Contattaci

I dati ricevuti tramite questo modulo saranno trattati conformemente al GDPR (privacy) esclusivamente per rispondervi.