Atradius: report ritardi pagamenti Europa dell'Est

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Secondo Atradius il 45% delle imprese dell'Europa dell'Est ha necessità di dover gestire l'impatto negativo dei ritardi nei pagamenti. Un trend che rimarrà costante o aumenterà? Dipenderà tutto dal mercato? Il sondaggio fatto da Atradius aiuta a capire meglio.

Crediti commerciali: più fedeltà verso i clienti?

Dal sondaggio Atradius Payment Practices Barometer si evince che il 18,1% delle imprese intervistate ha riferito di aver dovuto posticipare i pagamenti ai fornitori mentre il 14,1% ha registrato una perdita. Un problema di mentalità? Forse si dato che gli intervistati in Ungheria rimangono i più inclini a offrire dilazioni di pagamento. Al contrario quelli in Romania sembrano esserlo in misura minore.

Gli intervistati nei paesi dell'Europa dell'Est concedono più facilmente crediti commerciali ai clienti abituali e interni al Paese rispetto a quelli casuali e esteri. Le condizioni del credito interno sembrano essere concesse principalmente per premiare relazioni commerciali durature, per rafforzare la fiducia con vecchi patners e attrarre nuovi clienti.

Perchè non "facilitare" i clienti esteri? Il 24,1% degli intervistati ha dichiarato di non voler concedere vendite a credito a causa dell'elevato rischio Paese e valutario.

Vuoi sapere come proteggere al meglio i tuoi crediti commerciali? CLICCA QUI

Ritardi pagamenti: cosa cambierà?

I fornitori dell'Europa dell'Est, con l'eccezione di Ungheria e Turchia, hanno rilevato una riduzione dei ritardi dei pagamenti (che si manifestavano in numero maggiore per i clienti nazionali). La diminuzione ha interessato anche i crediti commerciali scaduti, scesi in percentuale dal 43,0% nel 2016 al 41,2% nel 2017.

Tale calo è stato influenzato in modo significativo dalle riduzioni delle sofferenze in Bulgaria, Romania e Slovacchia (la percentuale di fatture scadute è scesa dal 41,5% al ​​25,1% quest'anno). Atradius rileva che nel campione considerato le aziende offrono dilazioni di pagamento più stringenti (a 28 giorni) ai clienti nel settore dei Servizi, rispetto ai 46 giorni medi per le aziende che operano nella manifattura.

Protezionismo statunitense e rischi geopolitici sono percepiti dal campione intervistato come i principali fattori di rischio che rallenteranno la crescita economica globale nei prossimi sei mesi e rappresenteranno un grosso ostacolo per le aziende che commerciano a livello internazionale, facendo aumentare così le tempistiche dei pagamenti.

Clicca qui per visualizzare il report Atradius

Fonte: Atradius

Quali sono le esigenze della tua Azienda? Vuoi capire se la polizza crediti fa per te?

Pico Adviser Group è un broker specializzato che si occupa di Credito Commerciale dal 1992 e conosce perfettamente l’offerta di tutte le Compagnie e sa rispondere a tutte le tue domande per indicarti la soluzione più “giusta” per la tua Azienda.

CLICCA QUI per una PRE-ANALISI DI FATTIBILITA' della POLIZZA CREDITI.

Bastano solo pochi dati per ottenere da Pico Adviser una prevalutazione di fattibilità e di costi, investi solo 5 minuti del tuo tempo per conoscere uno strumento a salvaguardia dell'azienda.

Contattaci

I dati ricevuti tramite questo modulo saranno trattati conformemente al GDPR (privacy) esclusivamente per rispondervi.