Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Secondo Allianz Trade il 2023 vedrà un generale aumento dei prezzi del petrolio senza però generare un incremento del gap energetico ed impatti sull'inflazione, che resta comunque alta ma continua a scendere. Un andamento differente si registra invece per i margini di profitto, in rialzo dopo decenni caratterizzati da forti difficoltà.

Leggi tutto: Allianz Trade: Inflazione e margini delle imprese europee

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il report Allianz Trade del 4 luglio 2023 tratta delle emissioni di gas serra del settore ICT: contrariamente a quanto si possa pensare, l'impatto della tecnologia sulle emissioni globali di gas serra non è trascurabile ed è paragonabile a quello dell'aviazione. L'aspetto positivo è che le prospettive di decarbonizzazione sono migliori rispetto a quelle di altri settori e proprio per questo motivo è opportuno che i responsabili politici adottino misure volte a ridurre le emissioni di criptovalute e a stimolare un cambiamento nel comportamento dei consumatori.

Leggi tutto: Allianz: decarbonizzare il settore ICT

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Secondo Allianz Trade nel 2023 si registrerà un forte aumento delle insolvenze aziendali in Italia. Questo incremento, controbilanciato tuttavia dalle misure di sostegno statali e dalle modifiche al Codice della Crisi d'Impresa, risulta simile a quello del 2022 ed è previsto si protrarrà anche nel 2024. Il recente report della Compagnia identifica le cause e suggerisce alcune possibili soluzioni per proteggersi dal rischio di insolvenza.

Leggi tutto: Insolvenze in Italia nel 2023

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Il recente report di Confindustria evidenzia come le PMI italiane abbiano reagito bene ad una serie di shock quali la pandemia, l'inflazione e il conseguente aumento dei tassi d'interesse. I dati presi in esame lasciano tuttavia ipotizzare una possibile inversione di tendenza nei prossimi due anni. Sono infatti emerse alcune significative problematiche, come ad esempio il divario nord-sud e l'aumento dei mancati pagamenti. Quest'ultimo rappresenta un indicatore cruciale per l’analisi dello stato di salute della nostra economia, in quanto spesso anticipa importanti sviluppi del ciclo economico.

Leggi tutto: Confindustria: il report sulle PMI

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Grazie al piano nazionale di ripresa e resilienza, Greece 2.0, che include 106 investimenti, 68 riforme e l'erogazione di €30 miliardi, la ripresa economica greca sta procedendo bene. La riconferma del premier Mitsotakis garantisce stabilità al Paese ed i mercati finanziari sembrano premiare questa situazione di recupero. Tra i Paesi che stanno beneficiando maggiormente della ripresa della Grecia troviamo l'Italia, che anno dopo anno sta aumentando in modo significativo il numero di esportazioni: bene gomma e plastica, prodotti chimici, metalli, abbigliamento, legno ed agroalimentare.

Leggi tutto: Sace su ripresa economica Grecia ed Export Italiano

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Il settore agroalimentare Europeo sta attraversando un periodo molto difficile caratterizzato da una grave siccità e da condizioni meteorologiche avverse. Negli ultimi anni sono molto frequenti alcuni periodi di grande caldo e altri contraddistinti da grandi alluvioni. Nel report di Atradius sono riportate le possibili soluzioni economiche ed assicurative per gli eventi catastrofici accaduti in alcuni Paesi dell'Europa Meridionale.

Leggi tutto: Settore agroalimentare: condizioni meteorologiche estreme

Altri articoli...

Contattaci

I dati ricevuti tramite questo modulo saranno trattati conformemente al GDPR (privacy) esclusivamente per rispondervi.