Credito Commerciale - Coface - Report sul Retail (Aprile)

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Disponibile sul sito Coface il report che analizza il mercato globale retail. La forza trainante del commercio al dettaglio, i consumi delle famiglie, si differenzia da una regione all'altra. Si sta contraendo in Brasile e restringendo ma la sua crescita che è in ripresa in Europa resta positiva in Asia e negli Stati Uniti.

Coface - Nuovo Report sul mercato Retail.

03/05/2016

Disponibile sul sito Coface il report che analizza il mercato globale Retail.

La forza trainante del commercio al dettaglio, i consumi delle famiglie, si differenzia da una regione all'altra. Si sta contraendo in Brasile e restringendo ma la sua crescita che è in ripresa in Europa resta positiva in Asia e negli Stati Uniti.

Dopo la caduta a livello mondiale durante la crisi finanziaria del 2009, le vendite al dettaglio sono cresciute oltre il 2% l'anno dal 2010 e quasi del 3% nel 2015. Alcuni settori però non beneficiano di questo miglioramento, tra questi l'elettronica in Asia.

Le vendite e-commerce di beni di consumo rappresentano una sfida importante per i rivenditori. Stanno crescendo fortemente (+ 28% nel 2014) in tutto il mondo e dovrebbero raggiungere i 1.700 miliardi di dollari nel 2015 (50% dei quali negli Stati Uniti, la Cina e Regno Unito).

Nel 2015, l'11% dei fondi francesi raccolti per il fondo Caphorn Invest (specializzato nel dettaglio) si riferiscono alla trasformazione digitale. Il numero di acquirenti on-line in tutto il mondo si stima in aumento del 7,6% nel 2016 e ciò è promettente per i giganti dell'e-commerce (Amazon, Alibaba e eBay), che già nel 2015 avevano circa 800 milioni di clienti. In Francia gli acquisti online sono attesi in crescita del 10% nel 2016 (dopo un aumento del 14% nel 2015).

Anche se il potenziale di mercato è grande, la battaglia dei dettaglianti di acquisire la quota di mercato è diventata ancora più dura.

Coface stima che la crescita della zona euro dovrebbe essere del + 1,7% nel 2016 (rispetto al 1,5% nel 2015) ed è probabile che sia potenziata dai consumi delle famiglie, ciò fa ben sperare per il settore. In effetti il potere d'acquisto delle famiglie è cresciuto già nel 2015, soprattutto grazie al basso livello di inflazione. Anche il calo del tasso di disoccupazione, che ha interessato il 10,3% della forza lavoro della zona euro nel mese di gennaio 2016 (11,3% su gennaio 2015), spiega anche parte di questo sviluppo.

I ricavi della società in questo settore sono in aumento mediamente in Europa, come dimostrano i risultati di Carrefour, leader europeo nel commercio al dettaglio alimentare, il cui fatturato è cresciuto del 3% nel 2015 a € 86,3 miliardi di euro.

Negli Stati Uniti, mentre il fatturato del più grande rivenditore al mondo, Wal-Mart, è aumentato del 2% nel 2015, si prevede una stagnazione nel 2016 (secondo gruppo). Il dollaro forte sta avendo un impatto negativo sui ricavi dei rivenditori che generano un terzo del loro fatturato al di fuori degli Stati Uniti.

Quali sono le esigenze della tua Azienda? Vuoi capire se la polizza crediti fa per te?

Pico Adviser Group è un broker specializzato, si occupa di Credito Commerciale dal 1992: conosce perfettamente l’offerta di tutte le Compagnie, sa rispondere a tutte le tue domande ed indicare la soluzione più “giusta” per ogni Azienda.

VUOI AVERE UNA PRE-ANALISI DI FATTIBILITA' DELLA POLIZZA CREDITI?

Bastano solo pochi dati per ottenere da Pico Adviser una prevalutazione di fattibilità e di costi, investi solo 5 minuti del tuo tempo per conoscere uno strumento a salvaguardia dell'azienda:

CLICCA QUI

 

 

Contattaci

I dati ricevuti tramite questo modulo saranno trattati conformemente al GDPR (privacy) esclusivamente per rispondervi.