Credito Commerciale - Coface rapporto Rischio Credito 03 2016

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Coface pubblica rapporto trimestrale sul rischio credito. Anche se le economie emergenti hanno registrato una lieve ripresa all'inizio di quest'anno (Coface prevede una crescita del 3,9% nel 2016, dopo il 3,4% nel 2015 e 7,2% nel 2010), il rallentamento nei paesi avanzati (1,7% nel 2016) disturba l'equilibrio dell'economia globale più che mai. Quest'anno la crescita non dovrebbe superare il 2,7%.

Coface pubblica rapporto trimestrale sul rischio credito

24/03/2016

Alta tensione all'inizio dell'esercizio

  • L'economia globale si sta trasformando in "giapponese": la crescita mondiale rimane bassa, nonostante le politiche monetarie ultra-espansive.
  • Il surplus di contanti sui mercati finanziari sta intensificando la volatilità
  • Tre i rischi aumentati: il rallentamento cinese, i bassi prezzi del petrolio e le incertezze dellastabilità politica.
  • Sulla base di questi sviluppi, Coface ha declassato sette valutazioni del rischio paese in questo trimestre

Anche se le economie emergenti hanno registrato una lieve ripresa all'inizio di quest'anno (Coface prevede una crescita del 3,9% nel 2016, dopo il 3,4% nel 2015 e 7,2% nel 2010), il rallentamento nei paesi avanzati (1,7% nel 2016) disturba l'equilibrio dell'economia globale più che mai. Quest'anno la crescita non dovrebbe superare il 2,7%.

Mentre la Banca Centrale della Cina ha ridotto le sue riserve obbligatorie, sostenendo le previsione Coface di crescita del 6,5% nel 2016, rimane il rischio di un rallentamento più significativo. In parallelo la caduta dei prezzi del petrolio ha portato difficoltà di bilancio per i paesi esportatori - i loro deficit stanno aumentando più rapidamente e le operazioni nel comparto idrocarburi sono sfidati da effetti esterni negativi. Questi fattori hanno portato a diversi downgrade e previsioni negative.

L'aumento dell'instabilità politica potrebbe avere un grave impatto sulle economie già colpite dal rallentamento globale. Inoltre il logico proseguimento di un deterioramento delle condizioni economiche potrebbe portare ad un aumento di malcontento delle popolazioni e indebolire l'unità nazionale.
 

L'Armenia è entrata in categoria D, che comprende i paesi in cui le aziende si trovano ad affrontare una probabilità molto alta di default. Il paese è colpito dalla recessione russa (il numero dei lavoratori armeni in Russia è sceso del 5% nel 2015). C'è inoltre la crescente frustrazione da parte della popolazione per la corruzione e la debole performance economica, che contribuisce al deterioramento della sua situazione sociale e politica.

 

CLICCA QUI PER SCARICARE IL REPORT COFACE

Fonte: Coface

Pico Adviser Group è un broker specializzato, si occupa di Credito Commerciale dal 1992: conosce perfettamente l’offerta di tutte le Compagnie, sa rispondere a tutte le tue domande ed indicare la soluzione più “giusta” per ogni Azienda.

VUOI AVERE UNA PRE-ANALISI DI FATTIBILITA' DELLA POLIZZA CREDITI?

Bastano solo pochi dati per ottenere da Pico Adviser una prevalutazione di fattibilità e di costi, investi solo 5 minuti del tuo tempo per conoscere uno strumento a salvaguardia dell'azienda:

CLICCA QUI

Contattaci

I dati ricevuti tramite questo modulo saranno trattati conformemente al GDPR (privacy) esclusivamente per rispondervi.