Vendere all'estero: e se il tuo cliente non ti paga? - Credito Commerciale

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Gestire i propri crediti in modo sempre puntuale ed efficiente è molto difficile, specialmente se il buyer è all’estero: in aiuto agli imprenditori per prendere le migliori decisioni, anche preventive, riguardanti i crediti commerciali viene dalle guide di Atradius Collection su normative, usi, procedure stragiudiziali, legali e concorsuali previste in materia di recupero crediti in 44 Paesi.

Finalmente hai trovato un cliente all'estero: ma se non ti paga le sai tutte?

Il mancato pagamento di una o più fatture da parte di un cliente a cui è stato concesso il beneficio della dilazione non è certo un caso raro tant'è che già da qualche decennio (in Pico la offriamo ai nostri clienti dal 1992) esiste un apposito strumento assicurativo - la cosiddetta "polizza credito" - che tutela le imprese rimborsando loro una cospicua percentuale (generalmente fra il 75 e il 90%) dei crediti impagati.

Non tutte le aziende sono tuttavia dotate di questa particolare polizza assicurativa (i motivi possono essere diversi ma non è il tema del presente articolo), ciò nonostante concedono dilazioni di pagamento ai loro clienti esponendosi di fronte a quello che in alcuni casi potrebbe costituire un grandissimo rischio per la sopravvivenza della stessa!

Ma cosa può succedere quando il cliente risiede in un Paese estero?

Tralasciamo ovviamente i casi di pagamento con lettera di credito (ma che sia "irrevocabile" e "confermata" dalla nostra banca!) e quelli che prevedono il bonifico anticipato e parliamo di quei casi - che sono la normalità - in cui il buyer è già cliente da tempo e, dopo alcuni acquisti pagati con queste forme, richiede al venditore una dilazione di pagamento, oppure quei casi in cui la dilazione di pagamento è la consuetudine in quel settore, per vendere le proprie merci si è di fatto obbligati a concederla perchè tutti i concorrenti vendono a credito.

Un imprenditore attento avrà cercato di tutelarsi assumendo le informazioni commerciali più aggiornate sul buyer e mettendo in atto tutte le tutele possibili dal punto di vista contrattuale e legale.

Se le grandi aziende, grazie alla disponibilità di maggiori risorse (inteso anche come personale, es. un ufficio legale a supporto dell'amministrazione), sono certamente avvantaggiate rispetto a quelle di minori dimensioni, non è sempre tuttavia possibile poter esser aggiornati su tutto.

Sono due i fattori determinanti da tenere in considerazione per far sì che un'operazione commerciale export si concluda nel miglior modo: per prima cosa è meglio essere informati su cosa è previsto in materia di recupero crediti dalla legislazione del Paese dove si va ad esportare. In secondo luogo è bene accertarsi che il fattore "lingua" non sia d'ostacolo utilizzando un partner in grado di gestire efficacemente le due problematiche se le cose dovessero complicarsi.

In Italia sappiamo bene quanto sia complessa e lunga la strada per riuscire a recuperare un credito, mentre altri Paesi, come ad esempio Singapore e Sud Africa, hanno una procedura meno complessa e più veloce. In Cina la legge consente l'attività di recupero crediti solo unicamente tramite società legalmente autorizzate alla raccolta! Sempre in Cina (ma anche in Germania, Olanda e Marocco) è possibile procedere alla fase giudiziariale senza preavviso al debitore.

E cosa dire dei periodi di prescrizione di un credito?

In Italia il periodo di prescrizione di un credito è normalmente di 10 anni, ma in UK è di 6 anni e ed in Francia si riduce a 5 anni.

Un validissimo aiuto agli imprenditori viene dalle guide di Atradius Collection (la società della Compagnia Atradius che gestisce il recupero crediti) che offrono una panoramica sulla situazione economica del Paese e, soprattutto, su quanto previsto dagli usi e dalle normative per le procedure stragiudiziali, legali e concorsuali in materia di recupero dei crediti, in 44 Paesi, consentendo di poter ben valutare il tutto e prendere le migliori decisioni, anche preventive, riguardanti i crediti commerciali esteri.

Fonte: Atradius Collection

Insomma: quanti sforzi costa all'azienda la gestione del credito commerciale?

Volete saperne di più? Contattateci subito! Cliccate QUI

Contattaci