FAQ Polizza Credito Commerciale

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Alcune FAQ della Polizza Credito Commerciale.

Che cosa assicura l'Assicurazione Crediti Tradizionale?

  • Il Fatturato Italia
  • Il Fatturato Estero

Quali clienti assicura?

In Italia non è possibile, per legge, assicurare il singolo cliente o la singola fornitura.

All'estero è invece possibile assicurare fino a 10 clienti nominativamente.

Partendo da questi presupposti parrebbe obbligatorio assicurare tutto il fatturato in Italia mentre all'estero si potrebbero assicurare solamente dieci clienti! Ovviamente non è assolutamente così!

Tanto per cominciare in Italia è possibile assicurare un "mercato" specifico quindi fasce di clientela omogenee, suddividendo quindi il fatturato. Lo stesso si può fare per le vendite verso l'estero in cui si può allo stesso modo decidere di assicurare fasce omogenee di clientela, oppure solo alcuni Paesi

Le possibili opzioni sono innumerevoli e con la consulenza di Pico Adviser si riuscirà ad ottenere un giusto bilanciamento fra rischi di mancato pagamento e costo della polizza credito.

Come si determina la copertura del Credito Commerciale?

Quando un’Azienda desidera valutare la copertura assicurativa crediti, i quesiti che generalmente sorgono sono i seguenti:
  • E’ necessario assicurare tutto il fatturato?
  • In quale fascia di debitori risiede il maggior rischio finanziario?
  • Quale eventuale franchigia l'Azienda può sopportare per ottenere una diminuzione del costo fisso della copertura assicurativa?
  • E’ possibile contrattualizzare una data certa entro la quale l’Assicuratore sarà obbligato alla liquidazione dell’indennizzo?
  • E’ possibile ottenere una flessibilità nel comunicare alla Compagnia di Assicurazione il mancato pagamento da parte di un debitore, successivamente alla scadenza dei termini previsti in fattura?
  • Se la Azienda decidesse di aumentare la quota export, quali sono i Paesi assicurabili ed a quali condizioni?
  • Quali sono i sistemi offerti dal mercato assicurativo per poter assicurare i clienti di minor entità in tempi brevi ed a costi contenuti?
Gli elementi principali che contribuiranno alla formazione del costo complessivo della copertura assicurativa sono:
  • Il settore merceologico.
  • Il numero dei debitori (maggiore è il numero, più elevato risulterà il tasso).
  • Le dilazioni concesse (maggiore è il tempo di esposizione del credito, maggiore sarà il costo).
  • Le perdite storiche su crediti.
  • La media dei mancati pagamenti negli ultimi anni.
Premesso quanto sopra, sarà necessario compilare il questionario specifico, nel quale verranno riepilogati i dati fondamentali, utili per ottenere una prima indicazione di fattibilità concernente costi e contenuti.

Quanto costa l'assicurazione del credito?

Il premio viene calcolato in percentuale sul fatturato assicurato: varia a secondo della Compagnia, del mercato/settore merceologico in cui opera l'azienda che stipula la polizza e dell'ammontare del fatturato assicurato.

Pico Adviser conosce da vent'anni il mercato delle polizze credito e con la semplice compilazione di un modulo di raccolta delle informazioni preliminari fornisce un'indicazione dei costi complessivi forniti dalle Compagnie che operano in questo settore e, soprattutto, una panoramica sulle differenze fra una e l'altra.

Questo è fondamentale perchè non è solo il prezzo che conta in una polizza credito: ciò che fa la differenza è la competenza e la specializzazione di una Compagnia piuttosto che un'altra nel settore e per il mercato in cui opera l'azienda che intende assicurarsi.

Meglio affidarsi all'esperienza di Pico Adviser che indica al cliente la scelta giusta per lui, piuttosto che scoprire in corso d'opera di aver acquistato un prodotto poco efficace per le proprie esigenze!

VUOI CONOSCERE LE RISPOSTE A TUTTE LE TUE DOMANDE SULLA POLIZZA CREDITO? Compila il form, bastano solo pochi dati per ottenere da Pico Adviser una prevalutazione di fattibilità e di costi. Investi solo 5 minuti del tuo tempo per conoscere uno strumento a salvaguardia dell'azienda: CLICCA QUI

L'operatività dell’Assicurazione Crediti Tradizionale.

Richiesta Fidi Nominali: è concesso di volta in volta dalla Compagnia tramite il portale della polizza

Richiesta Fidi in Latitudine: tetto massimo accordabile da concordare preventivamente.

Rimborso sinistri: data certa dopo la scadenza della fattura non pagata e denuncia di insolvenza.

Gestione Recupero Crediti: a cura del Cliente o della Compagnia

Rimborso sinistri:

  • 80-90% del Fido Nominale
  • 70-75% del Fido in Latitudine

Copertura Fidi Nominali:

  • 80-90% del Fido concesso

Fatturato assicurato: da concordare, in ogni caso sono escluse le forniture agli Enti Pubblici ai privati e tutti i pagamenti per contanti.

In caso di contestazioni: Revoca del Fido sul cliente.

Costi di Recupero Crediti: a carico del Cliente o della Compagnia oppure ripartito in percentuale uguali al rimborso dell'insoluto (Es: se la Compagnia rimborsa il 90%, si accollerà anche il 90% delle spese legali).

Franchigia: secondo la polizza.
VUOI CONOSCERE LE RISPOSTE A TUTTE LE TUE DOMANDE SULLA POLIZZA CREDITO? Compila il form, bastano solo pochi dati per ottenere da Pico Adviser una prevalutazione di fattibilità e di costi. Investi solo 5 minuti del tuo tempo per conoscere uno strumento a salvaguardia dell'azienda: CLICCA QUI

Che cos'è il fido?

Vai a vedere le VIDEO-PILLOLE Pico sul Fido!

L’Assicurazione dei crediti commerciali in "Excess of Loss"

L’assicurazione "Excess of Loss" è una tipologia di polizza in cui vengono sottoposti a copertura solo quei crediti in sofferenza che abbiano superato un determinato importo stabilito preventivamente: è lo strumento ideale per le aziende che desiderano tutelarsi da eventi incontrollabili o catastrofali.

Questo tipo di copertura richiede infatti che l’assicurato abbia un’esperienza pluriennale nella gestione autonoma dei crediti con procedure consolidate (condizione necessaria per poter avere accesso alla copertura), ed un volume di fatturato assicurabile importante (non inferiore ai 25 milioni di Euro).

Questa forma assicurativa è stata studiata per le realtà medie e medio-grandi operanti sul mercato, in cui il Credit-management aziendale esprime al massimo la propria professionalità. Con questa forma la Compagnia mette a disposizione dell’assicurato un massimale, valido per una o più annualità (si consiglia un massimo di tre), che interverrà a coprire tutte le perdite che eccedano un livello predefinito, la franchigia globale annua.

La Compagnia quindi non effettuerà la pre-verifica dell’assicurabilità o meno dei singoli debitori, poiché questi rientrano tutti in copertura qualora rispettino le caratteristiche di affidabilità in base alle procedure interne dell’assicurato preventivamente approvate dalla Compagnia.

In tal modo, si evita il difficoltoso meccanismo del "fido" della Compagnia e si effettua con quest’ultima il solo controllo del livello delle perdite che, una volta superato il suddetto limite diventeranno indennizzabili.

La polizza Excess of Loss risulta quindi lo strumento ideale per le aziende che desiderano tutelarsi per eventi incontrollabili o catastrofali. Per limitare la copertura all’imprevisto, dalla polizza saranno escluse:

  • LE PERDITE CONGIUNTURALI - con l’adozione della franchigia annua globale;
  • LE PERDITE STRUTTURALI - con l’adozione della perdita non indennizzabile o dello scoperto per sinistro.


L’Assicurazione "Excess of Loss" è una copertura sicuramente molto meno impegnativa nella gestione, che è quasi nulla, ma richiede che l’assicurato abbia un’esperienza pluriennale nella gestione autonoma dei crediticon procedure consolidate (condizione necessaria per poter avere accesso alla copertura), ed un volume di fatturato assicurabile importante (non inferiore ai 25 milioni di Euro).

VUOI CONOSCERE LE RISPOSTE A TUTTE LE TUE DOMANDE SULLA POLIZZA CREDITO? Compila il form, bastano solo pochi dati per ottenere da Pico Adviser una prevalutazione di fattibilità e di costi. Investi solo 5 minuti del tuo tempo per conoscere uno strumento a salvaguardia dell'azienda: CLICCA QUI

Differenze tra il Factoring e l’Assicurazione del Credito Tradizionale

  • Possibilità di operare sui singoli nominativi.
  • Garanzia sui crediti fino ad un massimo del 91% del fido (o plafond).
  • Durata del plafond: a revoca.
  • Nessun costo a carico del cedente per l’attività di recupero.
  • Possibilità di concordare franchigie a riduzione del rischio del factor.
  • Pagamento delle commissioni sul ceduto.

Alcune FAQ della Polizza Credito Commerciale per l'Export

Riportiamo alcune FAQ dal sito della Sace, la compagnia Italiana che supporta l'Export dell'Italia sia per le forniture con pagamenti a breve termine (con Sace BT) sia quelle a medio e lungo termine (Sace Spa) perchè di utilità generale.

Cosa insegna a chi fa business all’estero le recenti crisi nordafricana e mediorientale?

Innanzitutto, il fatto che un paese e le sue imprese non abbiano trascorsi di difficoltà nei pagamenti e abbiano dimostrato negli anni una buona capacità di tener fede agli impegni non garantisce di per sé la sicurezza dei propri affari. Occorre valutare la presenza di rischi socio-politici più “sotterranei”che sul lungo periodo possono avere impatti molto forti sul business. Quando si opera all’estero, e non solo nei paesi nordafricani, è sempre importante individuare, comprendere e valutare, a 360°, i rischi di ogni tipo relativi alla controparte e al paese di destinazione di export o investimenti. È nostra opinione che, dopo il prepotente ritorno del rischio di credito nelle sue varie forme (bancario prima e sovrano poi), vi sia stato un ritorno forte del rischio politico. I recenti sommovimenti sono la prova di come rischi economico-finanziari e rischi politici siano strettamente correlati: le recessioni economiche spesso conducono a una crescente instabilità politica, ed è per questo che la crisi degli ultimi anni ha avuto inevitabili ripercussioni sul profilo di rischio “politico” di molti paesi, inteso non solo nell’accezione base di “rischio CEN” (confisca, esproprio, nazionalizzazione) ma anche come rischio di “violenza politica” tout court.

Come posso assicurarmi da rischi difficilmente controllabili come quelli legati ad eventi di natura politica?

SACE ha una gamma di prodotti assicurativo-finanziari adatti a coprire tutti i tipi di rischi, non solo di natura commerciale, ma anche di natura politica. La “Polizza Investimenti” ti consente di proteggere i versamenti in conto capitale - da effettuarsi in aziende estere sia in cash, che attraverso apporti di beni capitali, tecnologie, marchi e licenze ovvero di finanziamenti e/o garanzie a imprese controllate da: (a) eventi unilaterali posti in essere dai governi ospitanti che sfocino in nazionalizzazioni, espropri, (b) restrizioni all’accesso alla valuta estera che impediscano di rimpatriare il capitale investito oppure i redditi da esso generati, e (c) da atti di violenza politica.

Opero su questi mercati e sono interessato ad assicurare le mie transazioni. Cosa posso fare?

Prima di concludere un contratto commerciale con un acquirente estero è importante individuare, comprendere e valutare i rischi di varia natura relativi alla controparte e al paese di destinazione delle proprie esportazioni. Già durante la fase di valutazione dell’iniziativa e negoziazione del contratto commerciale, puoi richiedere a SACE un “parere preliminare”: un servizio disponibile online con una spesa contenuta che permette di ottenere una valutazione sull’affidabilità dell’acquirente estero e sulla fattibilità dell’operazione, con una stima dei costi di un’eventuale copertura assicurativa. Tale parere è frutto di analisi svolte dall’Ufficio Studi e dal centro di analisi rischi di SACE rispettivamente sul paese e sull’acquirente estero. I pareri preliminari possono essere richiesti direttamente online attraverso il portale di SACE Export Plus. Per assistenza o informazioni puoi contattare il numero verde 800 269264 o rivolgerti alla sede di SACE più vicina (che è peraltro in grado di gestire autonomamente l’intero processo di domanda, valutazione ed emissione delle coperture assicurative).

Non sono assicurato con SACE e la mia azienda sta avendo problemi nei paesi nordafricani e mediorientali interessati dalle recenti sommosse. Cosa devo fare?

Se il tuo debitore estero tarda a pagarti, dovresti fare accertamenti per capire il perché. Qualora il ritardo sia attribuibile ad un’indisponibilità temporanea o a problemi contingenti, è possibile valutare un riscadenzamento dei pagamenti. Qualora, invece, i ritardi nei pagamenti siano imputabili a una situazione di insolvenza vera e propria, potrai attivare azioni di recupero tramite società specializzate, facendo attenzione all’economicità delle stesse rispetto alle somme da recuperare e al tipo di insolvenza (di diritto o di fatto).

Sono assicurato con SACE e la mia azienda sta avendo problemi nei paesi nordafricani e mediorientali interessati dalle recenti sommosse. Cosa devo fare?

Se hai assicurato la tua fornitura contro il rischio di mancato pagamento, dovrai inoltrare una denuncia di mancato incasso a SACE, che attiverà tutte le procedure necessarie alla liquidazione del sinistro. SACE ti corrisponderà, secondo i termini e le condizioni previste dalla polizza assicurativa, un indennizzo pari all’importo non pagato dal tuo acquirente estero (ridotto della percentuale eventualmente non assicurata). Le azioni di recupero nei confronti dell’azienda estera saranno svolte interamente da SACE, anche per gli importi eventualmente non coperti dalla polizza assicurativa e quindi non indennizzati (che una volta recuperati vengono corrisposti all’impresa assicurata).


Pico Adviser conosce da vent'anni il mercato delle polizze credito e con la semplice compilazione di un modulo di raccolta delle informazioni preliminari fornisce un'indicazione dei costi complessivi forniti dalle Compagnie che operano in questo settore e, soprattutto, una panoramica sulle differenze fra una e l'altra.
Questo è fondamentale perchè non è solo il prezzo che conta in una polizza credito: ciò che fa la differenza è la competenza e la specializzazione di una Compagnia piuttosto che un'altra nel settore e per il mercato in cui opera l'azienda che intende assicurarsi.
Meglio affidarsi all'esperienza di Pico Adviser che indica al cliente la scelta giusta per lui, piuttosto che scoprire in corso d'opera di aver acquistato un prodotto poco efficace per le proprie esigenze!

INFINE:

  • Siete già assicurati con il credito?
  • Volete saperne di più sulla vostra attuale polizza e capire se eventualmente ci sono punti di miglioramento nella soluzione che avete adottato?
  • Come fare?

Molto semplice: CLICCATE QUI

Avete altre domande??? Contattateci compilando il modulo a destra.

Contattaci